Fuga dall’Afghanistan, caos all’aeroporto: spari e un morto

·1 minuto per la lettura
featured 1480005
featured 1480005

Milano, 23 ago. (askanews) – Fuga dall’Afghanistan nelle mani dei talebani. Sono migliaia le persone all’aeroporto di Kabul in attesa di poter lasciare il Paese, almeno 20mila secondo la Cnn. Nel caos è scoppiata anche una sparatoria tra le forze di sicurezza afgane e degli assalitori non noti, un militare afgano è morto e ci sono diversi feriti.

Intanto continuano i ponti aerei per portare via più persone possibili.

In queste immagini la partenza da Kabul di 211 afgani su due voli militari italiani poi atterrati a Roma Fiumicino domenica.

Questo aereo invece è arrivato a Bruxelles con a bordo 193 persone fra belgi e afgani che lavorano per le missioni internazionali.

Anche la Germania ha annunciato di voler intensificare le operazioni di evacuazione così come gli Stati Uniti. Sono 28mila le persone portate in salvo dagli americani dal 14 agosto, ha detto Biden che ha anche chiesto l’intervento delle compagnie aeree affinché mettano a disposizione i loro voli per velocizzare il rientro, non direttamente da Kabul ma dagli scali di altri paesi.

Biden ha anche risposto agli altri Paesi, Regno Unito su tutti, che gli chiedono di restare fino a dopo il 31 agosto, attuale scadenza limite.

“Dirò loro che vedremo cosa possiamo fare”, ha risposto aprendo uno dei grandi temi del G7 al via nelle prossime ore. Ma i talebani hanno già minacciato: ritiro entro fine agosto o ci saranno conseguenze.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli