Fugge da casa e annega nel canale: muore bimba di 2 anni

Omicidio colposo per omessa vigilanza verso ignoti: è questo, per ora, il reato ipotizzato dalla procura di Treviso per la morte di Alejssa Bjaram, la bambina di 2 anni annegata domenica 5 aprile nelle acque del Brentella, a Ciano.

La piccola stava giocando nel giardino di casa ma si è poi allontanata verso il canale senza che nessuno se ne accorgesse, nonostante a casa con lei fossero presenti entrambi i genitori (una coppia di macedoni sui 25 anni) e i nonni.

VIDEO - Pozzuoli, bambino muore annegato in piscina alla festa di nozze

In attesa dei risultati dell’autopsia che accerterà se il decesso è avvenuto effettivamente per annegamento, le indagini della procura sono volte a capire quale dei familiari si stesse occupando di lei e l’abbia persa di vista.

Sarebbe stato un ragazzo del luogo ad accorgersi del corpo della piccola, 700 metri più avanti rispetto all’altezza della casa dei genitori. Il cuore della bimba, tuttavia, non batteva già più. Il 118, arrivato sul posto poco dopo, ne ha solo potuto constatare il decesso.


Scopri @Yahooita, seguici anche su Instagram! 

https://www.instagram.com/yahooita/