Fumagalli (M5S): Fontana applichi Dpcm e pensi deroghe a zona rossa

Red-Alp
·1 minuto per la lettura

Milano, 5 nov. (askanews) - "Mentre il grido di allarme dei medici rispetto all'aggravarsi della situazione è costante da giorni, Fontana parla di dati in miglioramento di cui solo lui ha la contezza. Al di là che abbiamo chiesto di venire in Consiglio regionale a illustrare questi dati ma evidentemente chiedere di essere rispettati è un lusso istituzionale di cui non possiamo beneficiare, è evidente che se la Regione non si attiverà con il ministero della Salute per identificare deroghe alla zona rossa e dare piena applicazione al Dpcm, il comportamento del governatore Fontana assume i connotati di un ammutinamento". E' quanto ha dichiarato in una nota il consigliere regionale del M5S Lombardia, Marco Fumagalli. "L'eventuale mancata leale collaborazione permetterebbe all'esecutivo guidato dal presidente Conte di procedere con i poteri sostitutivi previsti dall'articolo 120 della Costituzione, di fatto un commissariamento della Regione" ha proseguito Fumagalli, concludendo "mi chiedo a cosa serva a questo punto l'autonomia regionale e il titolo V della Costituzione se nel momento dell'emergenza i governatori si tirano indietro di fronte ai loro doveri". "A fine pandemia - ha concluco - dovremo riflettere su tante cose se qualcuno non si sarà preso le sue responsabilità".