Fumetti: arriva in Italia il primo volume del manga 'La taverna di mezzanotte'

webinfo@adnkronos.com

A Tokyo, nel quartiere di Shinjuku, c'è un piccolo locale che apre da mezzanotte all'alba. Sul menù c’è un solo piatto, ma i clienti sanno che lo chef preparerà loro qualunque cosa chiedano, se ha gli ingredienti giusti. Nella taverna si intrecciano le storie delle persone che vivono la notte della metropoli, da una cantante di karaoke al capo di un clan criminale, una spogliarellista, un'indovina, un boxeur; personaggi improbabili che portano nuove storie da raccontare. Per la linea Aiken (i manga editi da Bao Publishing) arriva il 16 luglio il primo volume del manga di Yaro Abe, già amatissimo in Giappone, 'La taverna di mezzanotte vol.1 – Tokyo Stories'.  

Da questo manga di Yaro Abe è stata tratta la serie originale Netflix "Midnight Diner: Tokyo Stories". Ogni storia corrisponde a una nuova ricetta, fatta di sapori autentici della tradizione: la zuppa di miso estiva, il miglior modo di usare l'alga nori, un daikon più buono del sashimi oppure il curry lasciato a riposare per una notte. I volumi Bao usciranno con cadenza semestrale, in una veste che rispetta al massimo il design dell’edizione originale: le prime tavole sono a colori e la pagina d’apertura è in pergamena serigrafata in bianco, mentre la sovraccoperta del libro è in carta naturale. 

Yaro Abe, classe 1963, ha scoperto la passione per il fumetto negli anni dell’università a Waseda. Ha lavorato per oltre venti anni come direttore di un’agenzia pubblicitaria, fino al suo debutto nel mondo del manga nel 2003, anno in cui il suo talento è esploso grazie alla vittoria del concorso 'Nuovi talenti' della Casa editrice Shogakukan. Nel 2006 ha pubblicato La Taverna di Mezzanotte, che si è aggiudicata numerosi premi e che ha definitivamente consacrato Yaro Abe come uno dei mangaka più interessanti degli ultimi anni. L’opera è stata trasposta in una serie tv targata Netflix. 

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.