Fumo nella zona russa della stazione internazionale

·1 minuto per la lettura

AGI. - Un rivelatore di fumo si è attivato nella zona russa della Stazione spaziale internazionale (Iss) e gli astronauti hanno sentito odore di "bruciato".

Come ha riferto l'agenzia spaziale russa Roscosmos, "un rivelatore di fumo è stato attivato nel modulo di servizio Zvezda del segmento russo della Stazione Spaziale Internazionale durante la ricarica automatica della batteria, ed è scattato un allarme".

L'astronauta francese Thomas Pesquet ha riferito che "l'odore di plastica bruciata" è arrivato fino alla zona americana della stazione.

Gli astronauti russi hanno attivato un filtro e, dopo che l'aria è stata ripulita, sono tornati a dormire; le attività pianificate, compresa una passeggiata nello spazio, proseguiranno come previsto. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli