Funerali di Noemi Magni, morta per una tromba d’aria: sparse le ceneri

noemi-magni

Sono stati attimi di commozione a Fiumicino ai funerali di Noemi Magni celebratisi il 31 luglio, la 26enne morta lo scorso mercoledì a causa del maltempo. Noemi morì infatti per una tromba d’aria che sollevò la Smart su cui era a bordo in via Coccia di Morto, scaraventandola contro un guard rail. Presenti ai funerali centinaia di persone tra cui il sindaco di Fiumicino Esterino Montino, che ha dichiarato il lutto cittadino. Terminate le esequie, le ceneri di Noemi sono state sparse nel mare antistante la località di Focene, come da lei desiderato.

Funerali di Noemi Magni

Durante la cerimonia funebre nella chiesa di San Luigi Gonzaga ha preso la parola anche Franco Magni, padre di Noemi, che ha dichiarato: “Non si spiega come un vortice che dura 7 secondi possa stroncare una vita. A chiunque la conosceva donava il cuore. Non è riuscita a realizzare il sogno di diventare chef. Per la prima volta vedo Focene e la città di Fiumicino unite e voglio ringraziare tutti”.

Un pensiero è arrivato anche dal sindaco Montino, ringraziato da papà Franco per aver fornito l’imbarcazione usata per spargere in mare le ceneri della ragazza. Montino ha affermato: “Oggi abbiamo salutato Noemi per l’ultima volta. Tutta la città si è stretta attorno alla sua famiglia in un abbraccio affettuoso, consapevole che non ci sono parole che possano consolare chi l’ha conosciuta e amata. Ciao Noemi”. L’uscita del feretro dalla chiesa è stata accompagnata dalle note delle canzoni di Eros Ramazzotti.

Le ceneri sparse a Focene

La salma della 26enne è stata in seguito trasportata a Viterbo per la cremazione. Intorno alle ore 19 di giovedì 1 agosto, le ceneri della ragazza sono state sparse nelle acque della località balneare di Focene da lei tanto amata. Come Noemi ebbe infatti a dire ad una zia tempo fa: “Se dovessi morire, non mi seppellite“.