Funerali Soleimani Teheran: in milioni all’università per la cerimonia

funerali soleimani teheran iran

Milioni di persone hanno invaso letteralmente le strade e le piazze di Teheran in occasione dei funerali del generale iraniano Qassem Soleimani. Dopo la folla al corteo di Ahvaz, una marea di persone si è concentrata attorno all’università dove si svolgerà la cerimonia funebre per il comandante delle forze di Qods. Soleimani è stato ucciso da un raid Usa lanciato a Baghdad lo scorso venerdì. Ciò ha provocato la salita della tensione alle stelle tra Iran e Stati Uniti. Ali Khamenei, la guida Suprema dell’Iran, ha guidato le preghiere nella cerimonia funebre del generale iraniano.

“Pazzo Trump a non pensare che tutto sia finito con il martirio di mio padre”, ha detto la figlia del generale, Zeinab Soleimani parlando alla folla. Il presidente Rohani, invece, ha dichiarato che “gli americani non si sono resi conto di quale grave errore hanno commesso. La vendetta per il suo sangue arriverà il giorno in cui le mani sporche dell’America saranno tagliate per sempre dalla regione”.

Iran, funerali Soleimani a Teheran

Il vice di Qassem Soleimani, Esmail Ghaani, ha preso il posto del generale iraniano nella guida delle forze di Qods. In milioni nel frattempo hanno accolto l’arrivo della bara di Soleimani a Teheran, in Iran, dove si svolgono i funerali attorno all’università. Dopo la grande partecipazione di fedeli al corteo di Ahvaz, infatti, una marea di persone hanno invaso le strade di Teheran vestiti di nero e con immagini di Soleimani per una nuova celebrazione funebre. Al corteo, inoltre, le persone hanno sventolato bandiere rosse, come il colore del “sangue dei martiri”, verdi come il colore dell’Islam e bianche decorate con slogan religiosi. Moltissimi gridavano: “Morte all’America”.

Dopo il trasferimento a Mashhad, il feretro sarebbe dovuto arrivare a Teheran, dove però la cerimonia è stata annullata per il grande afflusso di fedeli. I Guardiani della Rivoluzione hanno invitato tutte le persone a partecipate ai funerali in programma il 6 gennaio 2020 presso l’università. “Considerando la gloriosa, intensa presenza del popolo rivoluzionario di Mashhad alla cerimonia per l’addio al grande generale Qassem Soleimani – hanno detto -, non è possibile tenere l’evento a Teheran“.

Nella giornata di martedì, infine, le spoglie di Soleimani raggiungeranno Kerman per la sepoltura.