Funivia Mottarone, procuratore: "Fermati confidavano in buona sorte"

I tre fermati dopo l'incidente alla funivia del Mottarone "confidavano nella buona sorte" e che il blocco volontario del sistema frenante di sicurezza non avrebbe mai causato un disastro come quello che domenica scorsa ha causato la morte di 14 persone. Lo afferma il procuratore di Verbania Olimpia Bossi che indaga sulla tragedia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli