Furlan, ignobile insultare le famiglie vittime Olocausto

Cam

Roma, 24 gen. (askanews) - "E' ignobile insultare le tante famiglie italiane vittime dell'Olocausto. La nostra Repubblica e' stata costruita sui valori della tolleranza, del rispetto della persona, del rifiuto dell'antisemitismo. Bisogna respingere al mittente queste assurde ed incivili provocazioni". Lo scrive su twitter la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, condannando la scritta antisemita apparsa sulla porta della casa di Mondovì della famiglia della staffetta partigiana e deportata in Germania Lidia Beccaria Rolfi.