Fvg, ass. Pizzimenti: nel 2020 aumenti molto contenuti per il Tpl

Fdm

Trieste, 30 dic. (askanews) - "Dal primo gennaio 2020 i titoli di viaggio e le tariffe del trasporto pubblico locale subiranno un aumento contenuto - appena del 2,6 per cento - che sarà applicato a fronte di servizi nettamente migliori su tutto il territorio regionale". Ad annunciarlo è l'assessore alle Infrastrutture e Territorio del Friuli Venezia Giulia, Graziano Pizzimenti, a seguito della delibera della Giunta che ha approvato il nuovo regime tariffario per i servizi di Tpl.

"L'adeguamento, ancorato al tasso medio di inflazione - spiega Pizzimenti -, è dovuto all'indicizzazione prevista dalla normativa in vigore sui contratti stipulati dagli enti locali con i gestori del trasporto pubblico locale, ma dobbiamo ricordare che il 2020 sarà un anno importante per il Friuli Venezia Giulia sia per i servizi su gomma che per quelli su ferro". "Per quanto riguarda il trasporto su gomma è in programma, infatti, la rivisitazione dell'intero servizio e tal proposito sono già iniziati i confronti sul territorio con gli enti locali per capire quali siano le reali esigenze al fine di implementare o migliorare quello che esiste già, mentre - aggiunge l'assessore - per quanto concerne i trasporti ferroviari il 2020 sarà l'anno dell'affidamento del servizio con la possibilità di avere a disposizione nuovi treni regionali".

Come sottolineato all'inizio, si tratta di aumenti di modesta entità. Per fare alcuni esempi, i biglietti orari validi per l'intera rete degli autobus di Trieste e quelli, sempre orari, per una tratta nelle altre città del Friuli Venezia Giulia passeranno da 1,30 a 1,35 euro. Sempre nel capoluogo regionale il biglietto pluricorse da 10 viaggi costerà invece 12,45, a fronte degli attuali 12,15 euro, mentre l'abbonamento mensile urbano per l'intera rete varierà dai 34,85 euro ai 35,75 euro. Nelle altre città della regione si passerà, infine, dai 34,30 euro ai 35,20 euro. Per acquistare un abbonamento mensile del trasporto ferroviario Udine-Trieste via Gorizia si dovrà pagare 104,25 euro, quando il costo adesso è di 101,60 euro. Restano invece invariate le tariffe relative ai servizi sperimentali transfrontalieri Trieste-Udine-Villach e Udine/Trieste-Lubiana.

"Nei primi mesi del 2020 - precisa in conclusione l'assessore Pizzimenti - adotteremo una ulteriore delibera che andrà a definire il regime tariffario che sarà applicato a partire dal primo maggio 2020, data nella quale prenderanno avvio i servizi di Tpl automobilistici su bacino unico regionale".