Fvg, Bini: Malignani esempio continuità formazione-lavoro

Fdm

Udine, 20 lug. (askanews) - "Le aziende, per poter cavalcare l'innovazione e reggere le sfide dei mercati, anche internazionali, hanno bisogno di professionisti specializzati, come quelli che l'Istituto 'Arturo Malignani' di Udine è in grado di formare: una risorsa della quale il Friuli Venezia Giulia ha bisogno per confermare la propria competitività". L'assessore alle Attività produttive del Friuli Venezia Giulia, Sergio Emidio Bini, ha manifestato con queste parole l'apprezzamento dell'Amministrazione regionale per il lavoro svolto dall'Isis A.Malignani, intervenendo dal palco della ventunesima edizione dell'annuale Festa dei diplomi, tenutasi stamane Udine all'interno dell'istituto scolastico.

Una festa molto partecipata, quella del Malignani, che consente ai giovani diplomati e diplomandi, alle loro famiglie, ma anche ai rappresentanti delle istituzioni, di prendere contatto con l'azione formativa, i programmi, i progetti in essere e in previsione.

"Un approccio lungimirante - ha evidenziato Bini - che mantiene il Malignani tra le eccellenze dell'istruzione superiore a livello nazionale, che si esprime anche attraverso interscambi formativi con Paesi quali la Russia, la Cina e l'Australia e convenzioni con 900 aziende, utili a garantire un futuro ai giovani diplomati. Scelte che portano all'arricchimento sia del bagaglio culturale degli studenti che, in prospettiva, del nostro tessuto economico e produttivo".

"Obiettivo - ha concluso Bini - è sviluppare un sistema sempre più incentrato sulla specificità delle competenze, che sappia mettere assieme la formazione scolastica e le esigenze delle aziende e, in generale, del mercato."