Fvg, Bini-Rosolen: Wartsila conferma investimenti e occupazione

Fdm

Trieste, 13 nov. (askanews) - Nessun esubero occupazionale ulteriore previsto dall'azienda per il sito di San Dorligo della Valle/Dolina (Ts) rispetto a quelli gestiti con l'accordo sindacale dello scorso 25 luglio. Inoltre la conferma dell'importanza strategica dell'impianto giuliano in virtù degli investimenti fatti nell'ultimo triennio e previsti per il 2020. Infine, l'impegno a contenere gli effetti della complessa congiuntura attuale anche con riferimento agli appalti esterni. Queste le risposte ricevute dagli assessori regionali Alessia Rosolen (Lavoro) e Sergio Emidio Bini (Attività produttive) dai vertici aziendali della Warstila al tavolo convocato oggi a Trieste dall'Amministrazione regionale al quale hanno partecipato rappresentanti aziendali, organizzazioni sindacali, Rsu e Confindustria Venezia Giulia. Preso atto della frenata congiunturale per il 2020, Rosolen e Bini hanno ribadito la piena disponibilità della Regione ad accompagnare l'azienda in maniera coordinata mettendo a disposizioni tutti gli strumenti di politica attiva del lavoro, fra cui interventi formativi, e di politica industriale previsti dalla normativa. In particolare Rosolen ha evidenziato l'importanza che il percorso intrapreso dall'azienda non comporti ulteriori diminuzioni di organico, anche nel rapporto con le ditte dell'indotto, affinché non vadano disperse competenze e professionalità. Da parte sua Bini ha ricordato come la Regione abbia accompagnato positivamente Wartsila nel piano industriale erogando circa 3 milioni e 500mila euro per l'innovazione e l'efficientamento energetico dell'impianto. Rosolen e Bini, concludendo, hanno quindi registrato positivamente l'atteggiamento dell'azienda che, pur nel momento di contrazione del mercato, ha dato delle rassicurazioni "importanti" sul piano occupazionale evidenziando i significativi investimenti fatti sullo stabilimento triestino.