Fvg, Fedriga: accordo con MiC per Aquileia è esempio alleanza

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Udine, 22 mar. (askanews) - "L'alleanza istituzionale è l'unica via che può dare soluzioni veloci e efficaci. L'accordo sottoscritto per Aquileia è un esempio a livello nazionale di quella che a tutti gli effetti è un'importante operazione economica". Così il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha sintetizzato la valenza dell'accordo di collaborazione amministrativa sottoscritto tra la Regione Friuli Venezia Giulia e il Ministero della Cultura (MiC) per la realizzazione di progetti a valere su finanziamenti disposti dal Ministero stesso per la realizzazione degli interventi di valorizzazione e conservazione di immobili pubblici, delle aree archeologiche e della Basilica patriarcale di Aquileia (sito Unesco). L'accordo interesserà in prima battuta un elenco di opere già individuate per un valore superiore ai 13 milioni di euro di fondi ministeriali: il Porto di Aquileia (3 milioni di euro); l'ex essiccatoio nord (3,5 milioni di euro); interventi vari per il miglioramento dell'accessibilità delle aree archeologiche (2 milioni di euro); Basilica e campanile (4,6 milioni di euro); Casa Bertoli, (150mila euro). L'elenco è stato integrato con i lavori relativi al Cimitero degli eroi (importo 211mila euro) a valere su fondi della Presidenza del Consiglio dei ministri (onorcaduti). Obiettivo dell'accordo è realizzare le opere in tempi brevi, anche avviando più cantieri contemporaneamente, contenere la spesa e gestire in maniera più efficace le gare d'appalto, delegando alla Regione la funzione di stazione appaltante e la nomina del responsabile unico del procedimento; il Segretariato mantiene la supervisione sui progetti e sugli interventi, mentre la Soprintendenza è soggetto attuatore dell'accordo. Fedriga ha ringraziato il Segretario regionale del MiC Fvg, Roberto Cassanelli, e la Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia, Simonetta Bonomi che con gli uffici regionali della direzione centrale Cultura e sport (presente la direttrice centrale Antonella Manca, che con Cassanelli ha definito e siglato l'accordo) per il lungo percorso che ha portato al risultato odierno. "La Regione ha fatto del proprio meglio per essere qui oggi e presentare un obiettivo raggiunto - ha detto Fedriga -. L'Ufficio unico per Aquileia permette di garantire un'esecuzione dei lavori con tempistiche necessarie per non incorrere nel rischio di perdere fondi nazionali fondamentali per un sito come Aquileia". "I lavori saranno il valore aggiunto per il Paese Italia - ha rimarcato il governatore -, soprattutto dopo gli effetti della pandemia che ha colpito duramente il patrimonio artistico e la valenza turistica del nostro Paese. Il progetto di valorizzazione avrà ricadute di carattere economico e sarà di aiuto agli operatori assieme alle politiche di sostegno al comparto turistico su cui siamo al lavoro costantemente. Scontri istituzionali, carenza di dialogo e una mancata alleanza non favoriscono nessuno. Abbiamo visto, d'altro canto, che dove questo dialogo c'è stato, le soluzioni si possono trovare anche in tempi relativamente rapidi".