Fvg, Fedriga: Friulia in Halo preserva industria chimica -2-

Fdm

Udine, 21 nov. (askanews) - Halo Industry è stata costituita nel 2012 con l'obiettivo di costruire un impianto di cloro-soda con tecnologia ecosostenibile presso il polo chimico di Torviscosa, area industriale sorta negli anni '30 per la produzione di cellulosa dalla canna gentile, estesa nei decenni a seguire alla produzione di elementi chimici impiegati prevalentemente nel settore agricolo e farmaceutico. Gli impianti di produzione di Halo sono stati completati nel settembre 2017 e costituiscono uno dei migliori esempi di tecnologia industriale pensata per contenere l'impatto ambientale e garantire un considerevole risparmio energetico. Il nuovo impianto, infatti, si basa sull'utilizzo di un sistema a membrana semipermeabile che costituisce, attualmente, il metodo più moderno, senza rischi ambientali e a maggior sicurezza produttiva e che permette di ottenere idrossido di sodio (soda caustica) di elevata purezza. Sul fronte dei risultati economici, i dati del primo bilancio d'esercizio del 2018 sono positivi, con ricavi pari a 16,9 milioni di euro e un utile netto di 2,6 milioni di euro, per una produzione di 50.000 tonnellate all'anno di prodotti di chimica di base. Nel corso dell'incontro è stata anche presentata la nuova collaborazione con E.On, gruppo leader mondiale nell'energia, soluzioni e reti, che intende procedere alla costruzione di una nuova centrale di trigenerazione a metano di 9,4 Mera Watt dedicata esclusivamente ad Halo Industry e a bassissimo impatto ambientale. E.On sta chiedendo le autorizzazioni e conta di terminare gli impianti nel dicembre 2020 con un investimento di 10 milioni di euro.