Fvg, Fedriga: ingresso Friulia supporterà crescita Tirso -2-

Fdm

Trieste, 16 gen. (askanews) - La Tirso, fondata nel 1973, ha nel corso degli anni acquisito numerosi stabilimenti in Italia, tra cui anche l'impianto di Muggia, che oggi è il centro nevralgico per la produzione di fibre altamente performanti e resistenti al contatto con prodotti chimici, fuoco, elettricità e lame, che vengono impiegate anche per la realizzazione delle uniformi dei Vigili del fuoco e delle Forze dell'ordine. In seguito alla crisi del 2008, l'azienda ha attuato un processo di risanamento che, grazie ad un piano di investimenti e una politica volta ad incrementare la produzione di tutti gli impianti del gruppo, nel 2018 ha permesso di ottenere ricavi per 13,1 milioni di euro. Il business plan ha stabilito nel 2019-2020 investimenti complessivi del valore di 3,6 milioni che serviranno per l'ammodernamento della capacità produttiva dello stabilimento di Muggia, grazie all'acquisto di nuovi macchinari per la realizzazione di filati di alta qualità. Nello stesso periodo il piano ha inoltre previsto l'inserimento di 40 persone in azienda tra assunzioni e stabilizzazioni, anche grazie al reclutamento tra le imprese in crisi. Per rimanere competitiva Tirso punta sull'innovazione continua e sullo sviluppo di nuove soluzioni, come dimostra la realizzazione di circa 50 prototipi nel 2019 e la previsione di realizzare nello stabilimento di Muggia 60 nuovi prodotti nel 2020.