Fvg, Riccardi: 1.630.000 euro per formazione professioni mediche

Fdm

Udine, 31 gen. (askanews) - "Il tema delle professioni farà parte di uno dei venti protocolli operativi che verranno sottoscritti nei prossimi mesi, assicurando un percorso improntato alla condivisione. Una sfida che comprende passaggi importanti quali la riqualificazione, l'innovazione e la formazione. A tal fine l'Amministrazione regionale ha investito 1 milione e 630mila euro per soddisfare il fabbisogno delle professioni sanitarie". Lo ha detto oggi a Udine il vicegovernatore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, nel corso dell'incontro formativo titolato "Il d.l. 70 e la professione infermieristica. Riflessioni e contributi per il miglioramento dei servizi al cittadino". Nel dettaglio Riccardi ha evidenziato i numeri del fabbisogno delle professioni e dei laureati magistrali per il biennio 2020-2021, corrispondente a un totale di 448 unità, distribuito nelle seguenti specializzazioni: sanitaria infermieristica e ostetrica 286; sanitaria della riabilitazione 110; sanitaria tecnica 36; tecnica della prevenzione 16. I corsi di laurea saranno attivati dalle Università di Trieste e Udine, grazie a un rapporto di collaborazione con la Regione. Rivolgendosi infine alla platea degli infermieri, il vicegovernatore ha ricordato alcune linee guida messe in atto dalla riforma sanitaria. Tra queste: la gestione di un processo come quello dell'invecchiamento della popolazione, cambiando i modelli di organizzazione di riferimento e introducendo l'integrazione sociosanitaria con il territorio; l'obiettivo "non di un sistema privatizzato", ma la creazione di un'articolazione di strutture finalizzata a dare risposte di salute anche a chi non ha mezzi di sostentamento; l'istituzione di tre aziende che "finalmente realizzano un rapporto armonico tra ospedali hub e spoke".