Fvg, Riccardi: in Aula adeguamento compensi medici Uca/Usca

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Trieste, 11 lug. (askanews) - "Con due emendamenti, che saranno presentati durante la discussione dell'Assestamento in Consiglio regionale, sarà garantito un adeguato riconoscimento economico ai medici che dalle Unità speciali di Continuità assistenziale (Usca) decideranno di passare alle Unità di Continuità assistenziale (Uca) e stiamo studiando una misura di circa 5 milioni di euro per intervenire, in tempo di pandemia, sulle sofferenze di gestione dei bilanci delle strutture residenziali per non autosufficienti convenzionate che denunciano limiti derivati da mancati ricavi per le difficoltà registrate negli ultimi tempi". Lo ha annunciato oggi in Consiglio regionale il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, durante i lavori della I Commissione, chiamata a esaminare il disegno di legge n. 171 "Assestamento del bilancio per gli anni 2022-2024".

Nel corso del suo intervento Riccardi ha illustrato anche l'emendamento che autorizza l'Amministrazione regionale a concedere risorse aggiuntive per gli interventi edili di carattere impiantistico delle strutture destinate a servizi residenziali per anziani non autosufficienti. Una misura, complessivamente di 4 milioni e 675mila euro, necessaria a far fronte ai maggiori oneri di realizzazione degli investimenti derivanti dall'aumento dei costi.

"Inoltre con questa manovra di Assestamento abbiamo deciso di concedere all'Associazione Comunità del Melograno 325mila euro per l'attuazione a Pradamano del progetto Casa nostra, avente ad oggetto la realizzazione di forme innovative di co-housing destinate a persone con disabilità. Anche in questo caso - ha spiegato Riccardi in conclusione - si tratta di risorse aggiuntive straordinarie per compensare l'aumento dei costi legati alle materie prime".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli