Fvg, Riccardi: domani Giornata mondiale Sicurezza Cure

Fdm

Trieste, 16 set. (askanews) - Nel maggio 2019 la 72. assemblea della Salute tenutasi a Ginevra, partecipata da 194 Paesi, ha stabilito che il 17 settembre diventi la Giornata mondiale per la Sicurezza delle Cure, ritenendo questo come uno dei temi di importanza prioritaria per la salute a livello mondiale. "Favorire l'uso consapevole e sicuro dei farmaci, prevenire le infezioni correlate all'assistenza, garantire la sicurezza in chirurgia, sostenere il corretto utilizzo degli antibiotici e combattere la diffusione dei batteri resistenti a questi farmaci, favorire azioni per prevenire l'insorgenza delle lesioni da decubito e per evitare le cadute, gestire nella maniera più efficace per il paziente il dolore e valutare la qualità e la sicurezza della documentazione clinica sono alcuni dei programmi della Rete Cure Sicure già attiva da anni in Fvg". Lo afferma il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, ricordando che anche la nostra regione focalizzerà in questa giornata l'attenzione sul tema della sicurezza delle cure per sostenere la consapevolezza e favorire le attività in questo ambito anche a livello locale. L'Italia partecipa attivamente a questa importante iniziativa, forte anche di una specifica legge, la 24/2017, in tema di sicurezza delle cure. "La nostra regione - evidenzia Riccardi - è una delle realtà nazionali più organizzate sul tema e il programma, partito nel 2011 sulla base della lunga tradizione presente sin dagli anni '90, ha poi trovato l'articolazione formale nella Rete Cure Sicure Fvg". La rete coinvolge tutte le aziende sanitarie che erogano prestazioni per conto del sistema sanitario regionale, sia pubbliche che private accreditate, per garantire la presenza degli stessi standard di sicurezza e qualità delle cure su tutto il territorio regionale. "Il miglioramento della sicurezza delle cure - spiega il vicegovernatore - non può prescindere dal coinvolgimento attivo del paziente/cittadino. Su questo la Rete Cure Sicure Fvg ha lavorato molto anche in sinergia con alcune associazioni di cittadini che sono parte integrante della rete". "In particolare - prosegue Riccardi - sono stati prodotti brevi fogli informativi con utili indicazioni riguardo ad alcune delle più frequenti situazioni in cui una persona si può ritrovare durante il proprio percorso assistenziale: cosa è necessario e utile chiedere al medico durante un visita medica, come gestire al meglio la terapia farmacologica e come assumere correttamente le medicine, ad esempio evitando di spezzare o triturare alcune di esse poiché potrebbero perdere l'efficacia, come e quando assumere gli antibiotici, come prepararsi per un esame diagnostico (ad esempio la Tac o la gastroscopia) o un intervento chirurgico".