Fvg, Riccardi: fari puntati su giovani nell'ambito Carso Isonzo

Fdm

Trieste, 17 set. (askanews) - "Raccolgo con interesse il documento che mi viene presentato assieme a tutti i rilievi sulle necessità del sistema sociale dell'Ambito Carso Isonzo Adriatico. Già dalla sua presentazione ho potuto cogliere spunti interessanti, in particolare legati alle problematiche più sensibili nel territorio, ovvero quelle dei giovani che vivono un territorio demograficamente molto caratterizzato". È il commento del vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, a margine dell'incontro svoltosi oggi a Monfalcone (Gorizia) con i rappresentanti dell'Ambito Carso Isonzo Adriatico. "Le caratteristiche demografiche - ha spiegato Riccardi - fanno di questo ambito un territorio molto particolare nel quale, accanto alle problematiche come quelle relative all'assistenza degli anziani, che lo accomunano al resto della regione, si rilevano delle specifiche necessità legate ai giovani, alla loro crescita, alla loro sottrazione al pericolo del disagio, al loro inserimento nella società". "Fra i vari temi - ha sottolineato il vicegovernatore - una tematica sulla quale occorre puntare l'attenzione è quella del ruolo dell'ospedale all'interno dell'ambito e del suo inserimento in un punto preciso di un sistema complesso della salute che comprenda tutto l'arco di vita della persona, partendo dalla prevenzione per arrivare alla presa in carico che deve essere ricollocata sul territorio". Da parte degli amministratori e degli operatori uno dei temi toccati più volte è stato quello della necessità di rivedere il sistema di assistenza degli anziani, partendo dalla consapevolezza che la loro permanenza in casa rappresenti un'opportunità per la famiglia e per la comunità intera. L'accessibilità e la vicinanza al sistema sanitario, anche attraverso il potenziamento dei sistemi informatici, è stata indicata come una delle soluzioni che potranno semplificare la vita delle famiglie e degli anziani, riducendo gli spostamenti causati dagli adempimenti burocratici.