Fvg, Roberti: riforma Enti locali per massima libertà a sindaci -4-

Fdm

Udine, 7 ott. (askanews) - Il Cal ha espresso parere favorevole all'unanimità sul ddl in merito al recepimento dei principi fondamentali del sistema integrato degli enti territoriali del Fvg di cui all'accordo Stato-Regione in materia di finanza pubblica dello scorso febbraio. "Una norma molto attesa e di principio - ha spiegato Roberti - e un passo verso l'autonomia del territorio. Avevamo una competenza dimezzata sugli enti locali perché su alcuni settori i Comuni devono rapportarsi direttamente con il Governo centrale, con questo ddl noi semplifichiamo e ci prendiamo quell'autonomia che ci spetta".

Il testo definisce il perimetro del sistema integrato nel quale rientrano la Regione, gli enti locali del territorio e i rispettivi enti strumentali e organismi interni, ed esplicita che gli enti locali concorrono con la Regione alla realizzazione degli obiettivi di finanza pubblica, nel rispetto dei principi fondamentali di leale collaborazione e di coordinamento. Viene delineato, in questo modo, il compito della Regione di definire con legge di Stabilità il concorso finanziario e gli obblighi a carico degli enti locali, adottando, per conseguire gli obiettivi di finanza pubblica, misure di razionalizzazione e contenimento della spesa idonee ad assicurare il rispetto delle dinamiche della spesa aggregata delle amministrazioni pubbliche. L'organismo consultivo ha poi nominato Paola Visentini e Roberto Petracco rappresentanti del Cal nel comitato tecnico-scientifico degli ecomusei, mentre è stata rinviata invece la designazione di un rappresentante delle Uti e di quattro dei Comuni nel gruppo tecnico regionale per la gestione dello sportello unico per le attività produttive. (Segue)