Fvg, Scoccimarro: industrie Spilimberghese sotto monitoraggio -2-

(Segue)

Trieste, 30 gen. (askanews) - "In merito invece al procedimento di screening di Via, fin dal suo avvio sono stati coinvolti enti e soggetti aventi competenze specifiche nella valutazione sulle emissioni dell'impianto. Sulla base dei pareri pervenuti e dell'esame della documentazione trasmessa, la Regione - sottolinea Scoccimarro - ha formulato una approfondita e puntuale richiesta di integrazioni alla Eco Mistral che per questo ha chiesto una proroga di 90 giorni". "Ricordiamo che l'azienda ha chiesto di incrementare il limite massimo giornaliero di rifiuti da sottoporre all'operazione di co-incenerimento a 99 tonnellate al giorno e a 33.000 tonnellate all'anno, mantenendo immutata l'attuale capacità oraria definita nell'atto autorizzativo vigente (Aia) pari a 4,286 tonnellate all'ora. Inoltre - ha puntualizzato l'assessore - le modalità di gestione dei rifiuti rimarranno invariate rispetto a quanto attualmente autorizzato e non verranno attivati nuovi punti di emissione o introdotti nuovi inquinanti". "Potrà essere evidenziato - ha spiegato Scoccimarro - solo un aumento della portata media della struttura stimata dal proponente in circa il 10 per cento, mentre Eco Mistral prevede anche una revisione migliorativa del sistema di gestione delle acque meteoriche e di processo".