Fvg, Zilli: bene via libera I Commissione a emendamenti manovra

Fdm

Trieste, 29 nov. (askanews) - "Mantenendo una linea d'indirizzo, già messa in atto con lo scorso esercizio finanziario, fortemente improntata a famiglie, imprese, lavoro e sicurezza, abbiamo integrato la manovra di bilancio con una serie di importanti provvedimenti che riguardano, tra gli altri, i dragaggi, il fondo di rotazione per le piste forestali, le infrastrutture portuali e le agevolazioni per le iscrizioni agli asili nido". Lo ha detto oggi a Trieste l'assessore alle Finanze del Friuli Venezia Giulia, Barbara Zilli, a margine della seduta conclusiva della I Commissione integrata del Consiglio regionale dedicata all'esame degli emendamenti alla manovra di bilancio 2020-22. Partendo da quanto stanziato in materia sicurezza (32 milioni di euro nel triennio 2020-22), l'assessore ha spiegato che per questa Amministrazione si tratta di un investimento "irrinunciabile, avendo ben chiaro l'obiettivo di garantire la tranquillità sociale dei nostri territori". Altrettanto significative guardando ai bilanci delle famiglie, sono, secondo Zilli, le risorse investite per offrire l'ampliamento degli sconti riservati ai giovani studenti anche nel trasporto pubblico urbano. Per quel che riguarda gli emendamenti di Giunta approvati dalla Commissione, l'assessore ha rimarcato la tempestività dei 2 milioni aggiuntivi destinati ai dragaggi, con particolare riferimento ai danni causati dal maltempo a Grado e Lignano. Sul versante dei trasporti, come ricordato da Zilli, è stato recepito lo stanziamento di 1 milione di euro per il sistema interportuale regionale. Infine, manifestando soddisfazione per l'esito del percorso della manovra in Commissione, l'assessore ha rimarcato come un già importante e significativo consenso al documento di programmazione economico e finanziaria era stato espresso dal Consiglio delle autonomie locali (Cal) con voto unanime, "a testimonianza del lavoro di concertazione e di confronto - ha concluso - che è stato fatto sul territorio, in primo luogo con i sindaci, esercitando concretamente un'opera di attenzione per quelle che sono le reali esigenze dei cittadini".