G20, ambasciatore Sudcorea: approccio espansivo a ripresa

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 25 mar. (askanews) - La Corea del Sud è favorevole a un approccio espansivo alla ripresa post-pandemica, incentrato su una politica economica che punti a colmare i divari che si sono sviluppati nei paesi e tra i paesi. L'ha affermato oggi l'ambasciatore sudcoreano Hee Seong-kwon in audizione alla Commissione esteri della Camera dei Deputati in vista della presidenza italiana del G20.

"Accogliamo con ulteriore favore l'approccio integrato della presidenza italiana alla ripresa economica postpandemica", ha detto Hee, il cui paese ha presieduto lo scorso anno il G20.

"Come altri membri del G20 anche la Corea sta adottando misure fiscali espansive e sta lavorando per assicurare la presenza di reti di sicurezza sociale, assistendo la popolazione vulnerabile gravemente colpita dalla pandemia", ha segnalato il diplomatico, osservando che le polarizzazioni e le disuguaglianze suscitate dalla pandemia si stanno aggravando "sia all'interno di paesi che tra i paesi".

Per questo, così come "è importante rispondere alla crisi Covid e all'imminente crisi economica, ci impegniamo anche a porre fine alla polarizzazione e alle diseguaglianze nella fase successiva alla pandemia", ha detto ancora l'ambasciatore sudcoreano segnalando che a livello nazionale Seoul sta "portando avanti un nuovo New Deal coreano, che include un New Deal digitale e un New Deal verde: l'obiettivo è quello di ampliare occupazione e reti di sicurezza sociale, ottenendo una ripresa inclusiva".

Quasi il 18 per cento degli investimenti in questa nuova politica - ha spiegato il diplomatico - mira a consolidare l'occupazione e le reti di sicurezza sociale. "In linea con queste misure - ha affermato ancora Hee - il mio paese ha proposto di colmare i tre grandi divari che impediscono la strada della ripresa: il divario dei vaccini, il divario digitale e i divari all'interno dei paesi".