G20, definite le misure di sicurezza aggiuntive per il Vertice di Roma di fine ottobre

·1 minuto per la lettura
Comitato nazionale ordine e sicurezza pubblica
Comitato nazionale ordine e sicurezza pubblica

In una nota del Viminale, emessa al termine della riunione del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, sono state evidenziate alcune misure di sicurezza aggiuntive che saranno adottate in occasione del G20 di Roma, previsto per il 30 e il 31 ottobre 2021.

G20, misure di sicurezza aggiuntive per il Vertice di Roma: “Esigenza di 500 militari aggiuntivi”

“Per assicurare lo svolgimento in sicurezza del G20, è stata anche condivisa l’esigenza di implementare di 500 unità aggiuntive delle Forze armate il contingente dell’Operazione ‘Strade Sicure'”, si legge nella nota.

G20, misure di sicurezza aggiuntive per il Vertice di Roma: “Incrementata la sorveglianza e la difesa dello spazio aereo”

“Inoltre, per quell’occasione, sarà incrementata la sorveglianza e la difesa dello spazio aereo della Capitale attraverso il concorso di assetti specialistici, ivi incluso il sistema anti-drone, delle Forze armate”, prosegue il documento.

G20, misure di sicurezza aggiuntive per il Vertice di Roma: i partecipanti della riunione del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica

La riunione del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica è stata presieduta dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. All’incontro, oltre al sottosegretario di Stato Nicola Molteni, hanno partecipato i vertici delle Forze di polizia e degli organismi di informazione e sicurezza, così come il prefetto e il questore di Roma.

Leggi anche: Draghi al G20: “L’Afghanistan vive un’emergenza umanitaria gravissima, è nostro dovere intervenire”

Leggi anche: G20, Draghi in Senato: “I vaccini salvano vite, sforzo globale per distribuirli”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli