G20 a Matera, Di Maio: rilanciamo il Sud, cuore della corsia mediterranea

·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 giu. (askanews) - G20 Affari Esteri domani a Matera, altri appuntamenti del gruppo dei Venti a Bari e Brindisi: "il Sud è davvero centrale e protagonista di un importante appuntamento internazionale - dichiara il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in una intervista a La Gazzetta del Mezzogiorno - Un evento che insieme a quello della Coalizione anti-Daesh a Roma porterà in Italia, per essere più precisi al Centro-Sud, circa 100 delegazioni internazionali. Lo stesso vale per la decisione di tenere il G20 Commercio in un'altra perla del Mezzogiorno come Sorrento. Il Sud è uno scrigno che racchiude enormi potenzialità e il suo rilancio è fondamentale per la ripartenza e lo sviluppo sostenibile di tutto il Paese".

Sedi simboliche, ma non solo. "L'Italia è la «corsia mediterranea» dell'Europa e il Sud è geograficamente il cuore di questa «corsia». Promuoviamo un nuovo approccio al Mediterraneo allargato, mettendo al centro temi come la gestione dei flussi migratori, la transizione energetica e digitale e la prevenzione e risoluzione di crisi e conflitti", spiega Di Maio, " L'Italia è in primo piano nella stabilizzazione della Libia, attore cruciale per l'intera regione. Finalmente stiamo raccogliendo i frutti del lavoro fatto finora: dall'accordo per il cessate il fuoco dello scorso ottobre, alla creazione di un'autorità esecutiva unificata transitoria che dovrà portare il Paese a elezioni libere e inclusive il prossimo 24 dicembre, come appena ribadito dalla Conferenza di Berlino a cui ho partecipato mercoledì scorso".

Inoltre, "il Recovery Fund costituisce un'occasione irripetibile per il rilancio del Mezzogiorno, che - come ripeto - è un tassello fondamentale per la ripresa di tutto il Paese. Per questo, il riequilibrio territoriale è stato scelto come priorità trasversale del Piano nazionale di ripresa e resilienza italiano, e lo testimoniano i 100 miliardi destinati proprio al Sud. Queste risorse, insieme a quelle destinate ad investimenti su scala nazionale, contribuiranno al rilancio del Sud e all'affermazione di un modello di sviluppo più inclusivo, connesso e sostenibile, in cui nessuno viene tagliato fuori. Un modello di sviluppo che è stato «promosso a pieni voti» dalla Commissione Europea. Ora dobbiamo rimboccarci le maniche e procedere a tutta velocità, a partire proprio dall'attuazione dei progetti per il Sud".

Il G20 Esteri di Matera "si colloca in un momento storico eccezionale. La risposta internazionale al COVID-19 ha dimostrato l'im - portanza di adottare un approccio multilaterale per fronteggiare le grandi sfide globali. Il multilateralismo efficace sarà quindi al centro della Ministeriale di Matera. Allo stesso tempo, grande attenzione sarà dedicata all'Africa, terra straordinaria e ricchissima di opportunità, che si trova ad affrontare nodi cruciali per il suo sviluppo in chiave sostenibile. Per ricostruire insieme e meglio, nessuno deve essere lasciato indietro".

Quanto alla collocazione internazionale dell' Italia, siamo "un un Paese fondatore dell'UE con una indissolubile vocazione atlantista.Allo stesso tempo, non si possono affrontare le grandi sfide globali - a partire dai cambiamenti climatici - senza dialogare efficacemente con tutti i principali attori internazionali, il che, ovviamente, non significa affatto retrocedere su principi e valori per noi irrinunciabili."

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli