G20, ministro Bianchi: "E' andato molto bene, tutti apprezzano presidenza italiana"

"Il G20 è andato molto, molto bene. Io sono molto contento, tutti hanno apprezzato la presidenza italiana". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi a Catania a margine di una visita nell'ISIS 'Duca degli Abruzzi' tracciando un bilancio della prima giornata dei lavori del G20. "Il G20 - ha osservato Bianchi - ha messo in evidenza tre questioni molto chiare. Tutti i Paesi hanno affrontato gli stessi problemi: la pandemia, la sospensione della lezioni, la loro ripartenza ma soprattutto tutti hanno notato che se i Paesi vogliono ripartire bisogna investire di più e meglio in istruzione. Il terzo punto è la necessità di investire molto nella transizione scuola-lavoro".

"Abbiamo troppa dispersione scolastica - ha aggiunto il ministro - e voi lo sapete bene qui in Sicilia. Questo è stato messo al centro delle nostre discussioni: come ridurre dispersione scolastica e come orientare di più i ragazzi e soprattutto come orientarli verso il lavoro". Parlando poi di scuola, il ministro, rispondendo ad una domanda dell’Adnkronos, ha sottolineato come “tornare in presenza non è soltanto competenza del ministro. Ci sono migliaia e migliaia di persone, li vedete qui, che stanno tutti lavorando per lo stesso obiettivo".

"Il ritorno in presenza - ha evidenziato - è una azione collettiva e corale di tutto il Paese e quindi quando avverrà, perché avverrà, dite grazie a tutte queste persone che sono qua in fila. Sono loro i protagonisti".

"La formazione professionale - ha infine osservato il ministro Bianchi- è uno strumento straordinario non soltanto per creare più competenza per il territorio ma anche per ridurre e direi azzerare la dispersione. Però la dispersione è segno di un malessere generale e quindi bisogna tenerne conto".

(di Francesco Bianco)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli