G20 Venezia, presidio di protesta alle Zattere anti “Finanza Fossile”

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Venezia, 10 lug. (askanews) - Presidio di protesta "soft" questa mattina a Venezia, dove si svolge il G20 delle Finanze, da parte di alcune decine di giovani attivisti che hanno inscenato canti, danze e musica. La manifestazione si svolgeva nell'area delle "zattere", sul Canal Grande, dove passavano turisti sotto un sole a picco.

La protesta, pacifica, era tenuta sotto controllo da alcuni agenti della Guardia di Finanza, ma allo scopo di prevenire eventuali tentativi di blitz nella zona in cui si svolge la riunione di ministri economici e banchieri centrali, all'Arsenale, non raggiungibile senza autorizzazione, il cordone si sicurezza è massiccio, con uomini delle forze dell'ordine dispiegati in più punti della città. L'Arsenale, poi, è pattugliato di diverse imbarcazioni.

Alla manifestazione alle Zattere, a cui in mattinata partecipavano una cinquantina di giovani in costume, con una danza che simulava la cattura di ragazze mediante una rete da pesca, gli slogan riguardavano clima, ecologismo e la protesta contro il fatto che, secondo gli organizzatori, diverse banche continuano a finanziare attività come l'estrazione di combustibili fossili. "I governi hanno fallito e ci stanno ingannando", recita un volantino dalla sigla "Extinction Rebellion" distribuito ai passanti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli