G20 vuole 70% popolazione mondo vaccinata entro metà 2022, crea nuova task force pandemia

·1 minuto per la lettura
Il Media center del G20 presso il Palazzo dei Congressi nel quartiere Eur a Roma.

ROMA (Reuters) - I ministri dell'Economia e della Salute dei Paesi del G20 puntano alla vaccinazione del 70% della popolazione mondiale contro il Covid-19 nei prossimi otto mesi e hanno annunciato la creazione di una task force per contrastare meglio la pandemia.

"Per contribuire a procedere verso l'obiettivo globale di vaccinare almeno il 40% della popolazione in tutti i Paesi entro la fine del 2021 e il 70% entro la metà del 2022... adotteremo misure per contribuire a incrementare la fornitura di vaccini e prodotti medici essenziali e risorse ai Paesi in via di sviluppo e a rimuovere i relativi vincoli di forniture e finanziamenti", hanno detto i ministri del G20 in un comunicato visionato da Reuters.

"Istituiamo una task force congiunta Finanza-Salute del G20 volta a rafforzare il dialogo e la cooperazione globale su questioni relative alla preparazione, risposta e prevenzione delle pandemie, a promuovere lo scambio di esperienze e pratiche migliori, a sviluppare accordi di coordinamento tra i ministeri dell'Economia e della Salute, a promuovere l'azione collettiva, valutare e affrontare le emergenze sanitarie con impatto transnazionale e incoraggiare un'efficace gestione delle risorse", si legge nella nota.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli