G20 vuole finalizzare accordo globale su tassazione entro ottobre - bozza

·1 minuto per la lettura
I partecipenti al G20 partecipano al tax symposium durante la due giorni a Venezia

VENEZIA (Reuters) - I ministri delle Finanze del G20 chiedono che le ultime questioni legate alla riforma della tassazione globale siano risolte entro ottobre e hanno invitato quanti ancora si oppongono a unirsi all'accordo.

Lo si legge nell'ultima versione del comunicato dei ministri presenti al meeting G20 a Venezia.

Il comunicato, che secondo due fonti sarà pubblicato senza cambiamenti, spiega come i ministri abbiano anche appoggiato il recente accordo tra 131 paesi per la tassazione dei profitti delle multinazionali e l'aliquota minima del 15% sulla tassazione alle imprese.

I ministri delle Finanze del G20 intendono affermare che le misure di sostegno all'economia devono essere in linea con l'impegno delle banche centrali nel mantenere stabile l'inflazione, secondo quanto emerge dal comunicato.

"Ribadiamo la nostra determinazione a impiegare tutti gli strumenti di politica monetaria disponibili per tutto il tempo necessario, allo scopo di rispondere alle conseguenze avverse del Covid-19, specialmente laddove si sono riversate con maggior impeto", recita il documento.

I ministri delle Finanze delle prime 20 economie al mondo richiederanno inoltre una più rapida distribuzione di vaccini, farmaci e test contro il coronavirus in tutto il mondo, ma non prenderanno degli impegni concreti in merito, come emerge dall'ultima versione del comunicato congiunto.

(Tradotto da Luca Fratangelo e Michela Piersimoni a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli