G20, Yellen: "Su pandemie grazie all'Italia. Draghi? Lo ammiro"

·1 minuto per la lettura

"Voglio ringraziare l'Italia per la sua leadership nel sollecitare" i paesi del G20 a potenziare "la preparazione alle pandemie" che potrebbero arrivare nel prossimo futuro. Lo sottolinea il segretario al Tesoro Usa, Janet Yellen, incontrando la stampa nell'ultima giornata del G20 Finanze di Venezia. Per l'ex presidente della Fed "sappiamo che questa non sara' l'ultima crisi sanitaria" del nostro tempo e ricorda che il "G20 dovrebbe trovare un accordo su finanziamenti" che servono per un sistema in grado di "prevenire, identificare e rispondere alle prossime pandemie".

"Conosco Mario Draghi da molti anni e lo ammiro per il suo lavoro e la sua leadership", afferma quindi Yellen, esprimendo anche un "grazie al ministro Daniele Franco e al governatore Ignazio Visco" per l'organizzazione del vertice e il lavoro che ha portato all'accordo globale sulla tassazione.

Per quanto riguarda l'accordo raggiunto al G20, "pone fine a una somma caotica di misure unilaterali" sulla tassazione delle imprese digitali "e fornirà certezze" alle imprese che "invece di chiedersi chi offre le minori aliquote chiederanno ai paesi di competere sui fondamentali economici, sulle competenze dei lavoratori, sulla capacità di innovare e sui sistemi legali".

Mentre sul fronte Usa, "il Presidente Biden ha spiegato di voler rivedere l'America sul palcoscenico mondiale e ora si capisce perché: esserci tornati rende l'America migliore, insieme possiamo risolvere problemi che non possiamo risolvere da soli, e non solo sulla tassazione", sottolinea Yellen.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli