G7: Afghanistan richiede risposta internazionale, impegno G20 e Onu

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 24 ago. (askanews) - I leader del G7 concordano che la crisi dell'Afghanistan richiede "risposta internazionale", impegno attraverso l'Onu e G20. I leader sottolineano inoltre l'importanza degli impegni presi dai talebani sulla protezione dei civili. La legittimità di qualsiasi futuro governo dell'Afghanistan dipende dall'approccio verso il rispetto dei suoi impegni internazionali.

Cosi' nelle dichiarazioni finali dell'incontro virtuale: "Oggi, 24 agosto 2021, sotto la Presidenza del Regno Unito, noi leader del Gruppo dei Sette ci siamo incontrati virtualmente per discutere della situazione in Afghanistan. A noi si sono uniti i Segretari Generali delle Nazioni Unite (ONU) e della NATO. Riaffermiamo il nostro fermo impegno nei confronti del popolo afghano e sosteniamo la dichiarazione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite del 16 agosto. Esprimiamo la nostra grave preoccupazione per la situazione in Afghanistan e chiediamo calma e moderazione per garantire la sicurezza dei cittadini afgani e internazionali vulnerabili e la prevenzione di una crisi umanitaria. Chiediamo il rispetto degli obblighi previsti dal diritto internazionale dei diritti umani, compresi i diritti delle donne, delle ragazze e dei gruppi minoritari, e che il diritto umanitario internazionale sia rispettato in tutte le circostanze", si legge. (continua)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli