G7 deve discutere di possibile estensione operazioni di evacuazione da Kabul - Germania

·1 minuto per la lettura
Il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas a Berlino

BERLINO (Reuters) - I leader del Gruppo dei sette Paesi maggiormente industrializzati (G7) devono coordinare gli sforzi per portare avanti le operazioni di evacuazione dall'aeroporto di Kabul e decidere se procedere oltre la scadenza del 31 agosto fissata dagli Stati Uniti.

È quanto affermato dal ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas.

Nel vertice previsto per domani, i leader del G7 discuteranno anche di come migliorare l'accesso degli sfollati all'aeroporto di Kabul, ha detto Maas ai giornalisti a Berlino, aggiungendo che la Germania sta esaminando da giorni le opzioni per riuscire a mantenere l'aeroporto in funzione oltre il 31 agosto.

"Stiamo parlando con gli Stati Uniti, la Turchia e altri partner con l'obiettivo di facilitare il funzionamento dell'aeroporto di Kabul per consentire l'evacuazione delle persone (oltre il 31 agosto)", ha detto Maas. "Dovremo anche continuare a discutere con i talebani in merito ed è quello che stiamo facendo".

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Giselda Vagnoni, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli