G7: Draghi, 'coesione sociale non sia Cenerentola, dovere morale cambio passo'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 11 giu. (Adnkronos) – "In passato, in occasione delle altre crisi, nei nostri Paesi ci siamo dimenticati della coesione sociale", ma ora "è un dovere morale" esigere un cambio di passo, agire diversamente deve essere un imperativo. Lo ha detto il premier Mario Draghi prendendo parte alla prima sessione di lavoro del G7, in Cornovaglia.

Draghi ha invitato i leader a gestire questa fase di ripresa in maniera diversa dalle crisi precedenti. E ha enfatizzato l’importanza delle politiche attive del lavoro per aiutare i più deboli, soprattutto le donne e i giovani.