Gabriele Muccino e il fratello Silvio fanno pace: querela ritirata

Gabriele Muccino fratello Silvio

La querela che Gabriele Muccino aveva sporto nel 2016 dopo le accuse di suo fratello Silvio sarebbe stata ritirata: i due volti del cinema avrebbero trovato un accordo.

Gabriele Muccino e Silvio

Sembra che qualcosa sia cambiato tra i rapporti dei fratelli Muccino: parlare di pace è prematuro, quel che è certo è però che i due non dovranno comparire più in tribunale per la vicenda giudiziaria che li ha coinvolti. Silvio Muccino nel 2016 aveva accusato in diretta tv suo fratello maggiore, reo secondo lui di aver perforato un timpano all’ex moglie Elena Majoni. Gabriele Muccino a sua volta lo aveva querelato per diffamazione, ma a sorpresa avrebbe ritirato la denuncia. “Il mio assistito ha deciso di ritirare la querela. Si è comportato da fratello maggiore chiudendo una vicenda che lo aveva molto ferito”, ha fatto sapere l’avvocato del regista, rivelando che il giudice avrebbe chiuso il caso.

Silvio Muccino aveva dichiarato che suo fratello sarebbe stato un violento e che lui avrebbe assistito allo schiaffo che Gabriele aveva dato all’ex moglie, rompendole il timpano. I due fratelli hanno spesso continuato a litigare anche a mezzo social, e finora la possibilità di una tregua nei rapporti era sembrata quanto mai lontana. Gabriele Muccino aveva anche insinuato che il fratello minore non solo non si facesse vivo con lui ma addirittura con i loro genitori. La replica di Silvio era arrivata più piccata che mai, e aveva sostenuto che il fratello conoscesse bene i motivi del suo allontanamento viste le centinaia di email che lui gli avrebbe inviato.