Gadda (Iv): da M5s-Lega spallata a economia, ora Piano Shock

Rea

Roma, 10 feb. (askanews) - "Dopo 5 anni di crescita continua dal 2014 con i tre anni di governo Matteo Renzi e poi con il governo Paolo Gentiloni nel 2019 per la prima volta la produzione industriale ha fatto registrare il segno meno, con un calo dell'1,3% sul 2018. E' bastato un anno di governo gialloverde, che si è unito ad una difficile congiuntura internazionale, per dare una pesante spallata all'economia italiana. Per questo è urgente mettere in campo il Piano Shock proposto da #ItaliaViva, 120 miliardi di euro di investimenti da sbloccare subito". Lo scrive su Facebook la deputata di Italia Viva Maria Chiara Gadda.

"E' imbarazzante, peraltro, che tra i primi a commentare - prosegue Gadda - i dati Istat ci sia stato proprio Salvini: è lui uno dei maggiori responsabili della recessione industriale del 2019, ora certificata dai numeri. Dati negativi, dunque, ma ce n'è anche uno positivo: tra i pochi settori in crescita c'è l'industria alimentare, +2,9%".