Gaetano Manfredi eletto nuovo sindaco di Napoli

·3 minuto per la lettura
Napoli
Napoli

L’ex rettore dell’Università Federico II di Napoli ed ex ministro dell’Università e della Ricerca durante Governo Conte bis, Gaetano Manfredi, è stato eletto come nuovo sindaco di Napoli.

Elezioni comunali 2021: Gaetano Manfredi, chi è il nuovo sindaco di Napoli

A Napoli, le elezioni amministrative tenute nelle giornate di domenica 3 e lunedì 4 ottobre, si sono concluse con l’elezione di Gaetano Manfredi in qualità di nuovo sindaco del capoluogo campano. Manfredi ha annunciato la sua vittoria nella serata di lunedì 4, in occasione di un lungo discorso pronunciato presso il suo comitato elettorale, riunito all’hotel Terminus.

Gaetano Manfredi, nato a Ottaviano il 4 gennaio del 1964 e residente nel comune di Nola, ha conseguito la laurea in Ingegneria ed è stato docente universitario e rettore dell’Università di Napoli “Federico II”.

Dal 2015, Gaetano Manfredi è Presidente della CRUI, la conferenza dei rettori delle università italiane mentre, durante il Governo Conte II, ha rivestito il ruolo di ministro dell’Università e della Ricerca.

Il 4 ottobre 2021 è stato eletto come 25esimo sindaco di Napoli, al primo turno delle elezioni, come candidato della coalizione di centrosinistra composta, principalmente, dal Partito Democratico e dal Movimento 5 Stelle.

Elezioni comunali 2021, Gaetano Manfredi: famiglia e carriera universitaria

Gaetano Manfredi è sposato con il medico Concetta “Cettina” Del Piano, con la quale ha una figlia di 22 anni, Sveva, che frequenta la facoltà di Economia presso la Bocconi di Milano.

Dopo aver conseguito il diploma di liceo classico, l’attuale sindaco di Napoli si è laureato in ingegneria con 110 e lode alla Federico II di Napoli, seguendo le orme del padre Gianfranco. In questo modo, inizia una lunga carriera in ambito accademico, proseguita con una borsa di ricerca e una cattedra universitaria in Tecnica delle Costruzioni.

Nel corso dei suoi anni da docente universitario, Gaetano Manfredi ha preso parte a ricerche teoriche e sperimentali che trattavano argomenti come il comportamento sismico delle strutture murarie, il comportamento non lineare degli edifici, la vulnerabilità e la riabilitazione dei beni culturali, il rischio sismico nel contesto degli impianti industriali o, ancora, l’innovazione tecnologica. In totale, l’ex rettore dell’Università di Napoli ha realizzato oltre 500 pubblicazioni.

Elezioni comunali 2021, Gaetano Manfredi: il ruolo di rettore e l’ingresso in politica

Nel 2014, Gaetano Manfredi è stato nominato rettore dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e ha svolto l’incarico fino al 2020. In questi anni, l’ateneo partenopeo ha vissuto una fase di grande sviluppo, culminata nell’inaugurazione del polo universitario di San Giovanni a Teduccio, nell’istituzione della Scuola Superiore Meridionale (creata sul modello della Normale di Pisa) e nella creazione dell’Academy Apple.

Nel 2015, invece, è stato nominato presidente della CRUI, ruolo per il quale è stato riconfermato anche nel 2018.

Gaetano Manfredi non è l’unico membro della sua famiglia ad aver avuto esperienze in politica. Il padre Gianfranco, infatti, è un convinto socialista ed è stato consigliere comunale di Nola mentre il fratello Massimiliano, parlamentare del Partito Democratico, è membro del consiglio regionale della Campania.

Per quanto riguarda Gaetano Manfredi, prima di diventare sindaco di Napoli o di far parte del Governo Conte II, era stato scelto come tecnico nel 2006, durante il secondo Governo Prodi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli