Gallera non ammette l'errore: "Volevo semplificare". Ma nell'insistere sbaglia ancora

Linda Varlese

In un video pubblicato sul suo profilo Facebook, l’assessore al welfare della Regione Lombardia è tornato su quanto aveva affermato in diretta streaming, quando aveva spiegato che l’indice di contagio (Rt) in Lombardia, ora a 0,51, “vuol dire che per infettare me bisogna trovare due persone infette nello stesso momento”. Gallera, invece di ammettere il suo errore, ha affermato: “Ho cercato di semplificare il concetto dell’Rt e dell’R0, cioè degli indici di contagiosità”.

E per avvalorare questa semplificazione ha tirato in ballo un articolo apparso su un magazine - Il Bo Live - dell’Università di Padova, dove è scritto che “Se R0 fosse uguale a 0,5, un gruppo di 100 individui ne contagerebbe 50, questi a loro volta 25 e così di seguito”. Da un punto di vista statistico, il calcolo è corretto: R0 indica il numero medio di infezioni secondarie causate da ciascun individuo infetto.

Se il valore è superiore a 1, l’epidemia continua a diffondersi, se invece è inferiore l’epidemia rallenta. Ma questo non vuol dire che, come ha affermato Gallera nella sua diretta streaming sul canale della Regione Lombardia, con un R0 pari a 0,50 servano due persone infette, nello stesso momento, per contagiarne un’altra. Se questo fosse vero - fanno notare molti tra quelli che hanno commentato il video dell’assessore - entrare in contatto con un solo malato di Covid-19 non costituirebbe un pericolo.

 

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.