Gallera: "Spero che la circolare del Viminale sia revocata"

Giulio Gallera (AP Photo/Luca Bruno)

La circolare del Viminale? "Io la revocherei, spero venga revocata". Così l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera è tornato sul provvedimento del Viminale che autorizza la passeggiata genitori-figli, purché nei pressi della propria abitazione.

LEGGI ANCHE: “Contagi zero a maggio? Previsione troppo ottimistica”

VIDEO - Michela Persico: "Non posto sui social, ma sto bene"

Durante un collegamento con con Italia 7 Gold, Gallera precisa: "E' un problema dei messaggi. Il messaggio che dobbiamo dare i cittadini è che la strada è ancora lunga. E' faticoso ma bisogna resistere, perché di morti ne abbiamo visti troppi, non posiamo da una lato piangerli e dall'altro dare questi messaggi".

LEGGI ANCHE: Crimi: “Possono uscire solo i bimbi”

"Siamo a metà del cammino che dobbiamo compiere - continua - e se il virus è rallentato è perché siamo stati in casa con i nostri figli. Se oggi arriva una circolare che dice ognuno può uscire con propri figli, basta che sia a 200 metri da casa, rischiamo di avere tanta gente in giro, come 12 giorni fa, e di vanificare gli sforzi fatti perché il virus non chiede il permesso a nessuno. Dobbiamo stare a casa almeno 15 giorni".

CORONAVIRUS: RAGAZZI ATTACCATI AI VIDEOGAMES? “NON PREOCCUPATEVI”

Come Lombardia, conclude l'assessore "vedremo se c'è la possibilità di emanare ordinanze che vanifichino la circolare. Lo valuteremo con il presidente Attilio Fontana".