Galli contro Zangrillo: "Non posso querelarlo per negazionismo"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Non posso querelarlo perché il reato di negazionismo e riduzionismo non esiste in questo paese. Forse per fortuna…". Il professor Massimo Galli (Video), responsabile del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, a Cartabianca risponde così alle domande sulle dichiarazioni rilasciate oggi dal professor Alberto Zangrillo. "Il professor Galli mi accusa velatamente e nemmeno troppo velatamente. Mi denunci", ha detto il prorettore dell’università San Raffaele a L’aria che tira. ‘’Ciascuno è responsabile di quello che dice e delle basi scientifiche su cui parla. Se lui ritiene di essere stato attaccato, è un problema suo. Il mio problema non è occuparmi di questa persona o di altri che hanno passato l’estate a dire cose che puntualmente non si sono avverate. Non mi voglio iscrivere tra coloro che hanno sottovalutato la cosa neanche vagamente. Mi è anche costata la cosa, perché passare da costante menagramo non è divertente nemmeno nelle relazioni sociali che qualcuno può intrattenere"