Gallinella (Comagri): incomprensibile Ue su fondi promozione

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 5 feb. (askanews) - "La posizione della Commissione europea, intenzionata a cancellare i fondi per la promozione di prodotti agroalimentari come i salumi, la carne e il vino, considerati dannosi per la salute al punto di prevedere etichette allarmistiche come per i pacchetti di sigarette, rischia di penalizzare fortemente alcune delle migliori eccellenze del nostro Made in Italy".

È quanto afferma il presidente Comagri Filippo Gallinella, che aggiunge: "per tutelare la salute dei cittadini, il primo obiettivo da perseguire è quello di continuare ad investire nell'educazione alimentare e in un corretto stile di vita, poiché la dieta mediterranea fa parte del patrimonio culturale immateriale dell'umanità. Pertanto, le decisioni dell'Ue, che penalizzano alcuni prodotti rispetto ad altri, non portano a nulla se non a mettere in difficoltà aziende, imprese e lavoratori che grazie alle loro eccellenze contribuiscono a rendere ineguagliabile il nostro patrimonio agroalimentare nel mondo", conclude Gallinella.