Gallo: gli italiani più liberi di decidere fino alla fine

Bla/Nes

Roma, 26 set. (askanews) - "Il reato di aiuto al suicidio nei casi previsti dal comunicato della Consulta non è più punibile. Gli italiani, da oggi, sono dunque un po' più liberi di decidere fino alla fine". Lo ha detto Filomena Gallo, segretario dell'Associazione Luca Coscioni, durante la conferenza stampa a Roma all'indomani della sentenza della della Corte Costituzionale con la quale si stabilisce che l'aiuto al suicidio non è punibile "a determinate condizioni".

"C'è tanta commozione siamo fieri per quanto accaduto ieri. Ma un grazie particolare va a Marco Cappoato per il suo coraggio e per la sua disobbedienza civile che lo pone al rischio del carcere fino a 12 anni e a Dj Fabo per aver fatto uscire fuori la sua storia di amore per la vita e di profonda sofferenza", ha aggiunto l'avvocato Gallo.