Gallo (M5s): chi non vuole sugar tax responsabile danni salute giovani

Luc

Roma, 17 ott. (askanews) - "Il neonato partito di maggioranza dichiara di voler cancellare la sugar tax che il governo vorrebbe inserire per finanziare borse di studio agli studenti, assunzioni di ricercatori e riduzione delle classi pollaio. Immagino che abbiano altre proposte più virtuose per finanziare l'università, la ricerca e la scuola per i nostri figli, proposte che ci auguriamo non siano quella di tagliare diritti ai pensionati. Chi governa un Paese ha anche la responsabilità di disincentivare condotte dannose per la salute delle persone e in particolare dei più piccoli, condotte che per giunta diventano un costo per la collettività in termini di spese sanitarie per curare ad esempio obesità o diabete". Così il portavoce del MoVimento 5 Stelle Luigi Gallo, presidente della commissione Cultura della Camera.

"Il dibattito surreale di queste settimane mi ricorda quello delle lobby del tabacco che hanno investito milioni per fermare la legge sul divieto di fumo, o quelle del petrolio che oggi pagano fior di quattrini per negare il cambiamento climatico. Poi quando le leggi di grande civiltà arrivano nessuno le tocca più, perché ci si rende conto che arrecano un enorme beneficio per la collettività, a cui nessuno più vuole rinunciare", conclude Gallo.