Gambizzato Genova, Cancellieri: C'è rischio escalation

Torino, 12 mag. (LaPresse) - Per il ministro dell'Interno, Anna Maria Cancellieri, dopo l'agguato di Genova a Roberto Adinolfi e la rivendicazione anarchica giunta ieri, il rischio di una "escalation" c'è. "Certo, sì, l'escalation" ha risposto ai cronisti che glielo hanno chiesto al Salone del Libro di Torino. "E' una situazione - ha aggiunto - che richiede molto rigore e molta attenzione". Il ministro ha poi spiegato che "sono state potenziate le misure di sicurezza, lo abbiamo già fatto e lo faremo ancora di più" e che il governo si impegnerà "su tutti i fronti su cui sarà necessario lavorare".

Alla domanda se si teme un collegamento con l'area che manifesta contro la Tav in Val di Susa, Cancellieri ha risposto: "Sono tutti settori sensibili ed essendo sensibili i collegamenti possono esserci o crearsi facilmente". "Ma - ha precisato - al momento non abbiamo nessun motivo per ritenere che ci siano". La rivendicazione dell'agguato ad Adinolfi è, per il ministro, "attendibile e quindi almeno abbiamo individuato la matrice. Adesso bisogna lavorare". "Lasciateci lavorare - ha detto ai cronisti che le chiedevano se verranno messe in atto eventuali nuove strategie antiterrorismo - sono cose che devono essere coperte dal riserbo più totale. Certamente poniamo molta attenzione".

Ricerca

Le notizie del giorno