Gandolfini: Bonetti tenga adozioni gay fuori da agenda governo -2-

Rus

Roma, 25 ott. (askanews) - "Anche la cosiddetta 'continuità affettiva' è un falso problema, perché questa è in ogni caso garantita nelle coppie dove uno dei due partner cambia orientamento sessuale dopo una separazione con figli, visto che il bambino è comunque nato con una mamma e un papà che devono garantirgli accudimento. Se per continuità affettiva si tratta invece di legalizzare per vie traverse il comportamento di coloro che vanno all'estero per accedere a pratiche illegali in Italia, come utero in affitto ed eterologa per tutti, allora il Ministro troverà la ferma contrarietà del sentire del popolo italiano e del Family Day". "Il Ministro, che è da poco entrata nella compagine di Matteo Renzi, si ricordi che le unioni civili sono state il Vietnam dell'ex premier e che il nostro 'ci ricorderemo' ha contribuito a mettere fine all'esperienza del suo governo. Sarebbe quindi opportuno che il ministro Elena Bonetti, invece di avallare tentativi di nuova ingegneria sociale, costruita tramite il mercato dei gameti e degli uteri, pensasse a sostenere la natalità - sia sul piano culturale che economico - e i milioni di genitori italiani che ogni giorno fanno i salti mortali per dare una sana educazione ed un futuro ai loro figli. In caso contrario tornare nelle piazze italiane con un nuovo Family Day sarà un dovere a cui daremo immediata risposta".