Gandolfini: Consulta conferma diritto naturale a mamma e a papà -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 23 ott. (askanews) - "Non solo i giudici costituzionali confermano che la scelta di fondo della legge 40 è quella di riprodurre il modello della famiglia caratterizzata dalla presenza di una figura materna e di una figura paterna ma ribadiscono che vi è una differenza sostanziale tra Pma e adozione, dal momento che la seconda non serve per dare un figlio ad una coppia ma dare una famiglia ad un minore già nato che ne è privo", prosegue Gandolfini.

"La falsa retorica dei diritti degli adulti è stata smontata nel giro di due giorni dal massimo organo giurisprudenziale italiano. Solo chi è annebbiato dall'ideologia può infatti affermare che crescere con un padre e una madre è una scelta meramente arbitraria. Ora i partiti passino all'azione con una legge che colpisca il mercato di gameti e di uteri in tutto il mondo", conclude il leader del Family Day.