Gara mondiale per sviluppare avatar robotico: Sant'Anna… -3-

Red

Roma, 27 feb. (askanews) - XPRIZE, che ha finora progettato e gestito 17 competizioni nelle aree di ricerca dello spazio, oceani, apprendimento, salute, energia, ambiente, trasporti, sicurezza e robotica, ha lo scopo di creare tecnologie rivoluzionarie per realizzare un mondo migliore, più sicuro e sostenibile, identificando un percorso che faciliti il raggiungimento delle scoperte necessarie per realizzare questa visione.

L'organizzazione dei contest serve quindi per incentivare queste scoperte e focalizzare le risorse, i talenti e la tecnologia necessari per consentire un'accelerazione di quel futuro ideale: per un mondo migliore in cui ogni uomo, donna e bambino possano accedere a tutta l'energia, all'acqua potabile pulita, all'istruzione e all'assistenza sanitaria di cui hanno bisogno.

Lanciato nel 2018 l'ANA Avatar XPrize è un concorso pensato per promuovere la competizione tecnologica tra i migliori ricercatori al mondo per generare innovazioni con un impatto significativo nella vita dell'uomo, realizzabile entro un orizzonte temporale che va dai due ai sette anni. Obiettivo del contest è quello di sviluppare un sistema che possa trasferire - a non meno di 100 km - le sensazioni, le azioni e la presenza fisica di un essere umano a un dispositivo "telecomandato" in tempo reale; dove per "sistema" si intende un avatar robotico operato da un essere umano che possa interagire con un ambiente o altre persone a distanza.