Garante adolescenza Lazio: "Attenti a cronaca su minori, può danneggiarli"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Non entro nel caso di specie ma in generale quando accadono fatti che riguardano i minori si deve essere particolarmente attenti in quanto da un lato raccontando il fatto di cronaca si rischia di fornire dettagli che potrebbero far identificare il minore coinvolto, dall'altro si rischia che il soggetto che vive già una situazione complessa possa avere conseguenze psicologiche ancora più gravi". Lo dice all'Adnkronos il Garante per l'infanzia e l'adolescenza del Lazio, Jacopo Marzetti, commentando la decisione del preside del Liceo romano Tasso a presentare un esposto all'Ordine dei giornalisti sulla cronaca del tentato suicidio di una studentessa dell'Istituto.

Marzetti conclude: "Anche gli altri minori vicini al soggetto coinvolto non devono essere sottoposti a domande se non dagli organi competenti poiché potrebbero innescarsi dinamiche psicologiche traumatiche per loro oltre che per i soggetti direttamente coinvolti. La tutela dei minori è prevista da tutte le norme comunitarie e italiane e per questo va tassativamente e rigorosamente rispettata. In particolare, in questo momento storico in cui i ragazzi vivono già una situazione difficile a causa delle limitazioni che noi tutti conosciamo".