Garante privacy, in corsa ex parlamentari e consulenti Casaleggio

Gal

Roma, 31 ott. (askanews) - Si riapre la corsa per l'elezione dei quattro membri del Garante della privacy di nomina parlamentare. Dopo la proroga decisa per la mancanza di un'intesa politica oggi sono stati resi pubblici e disponibili on line sul sito di Camera e Senato, i curriculum dei candidati. Scorrendo i nomi si nota che ci sono diversi ex parlamentari e anche una ex toga: Luca Palamara, già presidente dell'Anm e membro del Csm dal quale è stato sospeso nel luglio scorso a causa dell'indagine per corruzione in corso contro di lui.

Sono invece ex parlamentari del Pd-centrosinistra: Lanfranco Tenaglia, Luigi Manconi, Doris Lo Moro, Francesco Sanna. Si candida anche l'ex sottosegretario alla Giustizia nel governo Renzi, Enrico Costa, prima in Fi poi con il partito di Alfano.

Tra i candidati anche l'ex sottosegretario agli Affari Europei con il governo Conte, il tecnico, Luciano Barra Caracciolo.

Ma ci sono anche Stefano Aterno, l'avvocato che ha rappresentato Casaleggio nell'inchiesta del Garante, conclusasi con una multa di 83mila euro. E Guido Scorza, già a capo delle relazioni istituzionali del Team per la trasformazione digitale voluto da Matteo Renzi. Tiene lezioni sul Blog del Movimento 5 stelle e partecipa ai tour di Rousseau.