Garante Privacy: mai ostacolato la lotta all'evasione fiscale

Gtu

Roma, 3 ott. (askanews) - "Il Garante Privacy non ha mai ostacolato la lotta all'evasione fiscale. E quella che si legge da giorni su diverse testate non è altro che una intollerabile fake news": prende così posizione Antonello Soro, presidente del Garante per la privacy.

"Quest'idea del tutto falsa - che si rincorre, da un notista all'altro - è frutto di palese ignoranza dei provvedimenti adottati dal Garante, i quali hanno invece assicurato un contributo determinante per migliorare l'efficacia delle verifiche fiscali", ha sottolineato Soro, ricordando: "Sin dal novembre 2012, infatti, l'Autorità ha autorizzato le comunicazioni degli operatori finanziari all'Archivio dei rapporti finanziari, secondo le modalità proposte dall'Agenzia delle entrate. Sono state prescritte le misure per proteggere il patrimonio informativo dell'Agenzia da rischi di dispersioni, attacchi informatici, manipolazioni".

Inoltre "il Garante ha indicato le modalità per realizzare la profilazione del rischio fiscale individuale - prevista peraltro dalla legge - su criteri di calcolo affidabili, in modo tale che si potessero selezionare effettivamente potenziali evasori e non invece soggetti in piena regola con gli obblighi fiscali".

"Tutt'altro che ostacolare, dunque. Il Garante Privacy - conclude Soro - ha semmai supportato la lotta all'evasione fiscale: basterebbe documentarsi".