Garavaglia: Forum mondiale enoturismo a Alba vetrina per l’Italia

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 7 set. (askanews) - "Questo è un evento importantissimo, un grande evento per la Regione Piemonte ma anche per tutte le altre Regioni, è una enorme vetrina per tutta Italia per mostrare cosa c'è dietro una bottiglia di vino italiano: una bellezza ineguagliabile". E' quanto ha affermato il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, intervenuto alla conferenza stampa a Roma del sesto Forum mondiale dell'enoturismo che si terrà dal 19 al 21 settembre ad Alba (Cuneo).

Dopo aver ricordato l'incremento delle esportazioni del nostro vino nei primi sei mesi di quest'anno, il ministro ha sottolineato che "quando vendi una bottiglia di vino vendi quel territorio e da qui il concetto di turismo legato al vino, diverso da quello tradizionale, che dobbiamo coltivare e spingere perché ci consente in Italia di aprire nuove occasioni di sviluppo". "Per sviluppare questo settore servono tanta sana organizzazione e risorse: quando l'ad di Enit, Roberta Garibaldi, mi disse che il Camerun ha il piano strategico dell'enogastronomia e noi noi, mi è venuto mal di fegato e ci siamo messi a lavorare e insieme con il ministero delle Politiche agricole abbiamo elaborato il piano e tra poco l'avremo" ha continuato Garavaglia, sottolineando che per quanto riguarda inveve le risorse "per enogastronomia e enoturismo mettiamo come ministero 30 milioni di euro che poi si raddoppiano con il supporto delle regioni, alla fine sono 60 milioni di euro che mettiamo per sviluppare questo settore, che è più o meno quello che fanno gli altri Stati più organizzati di noi".

"Le due parole chiave che stanno dietro l'enoturismo sono sostenibilità e territorio" ha proseguito il ministro, concludendo che l'enoturismo "è un 'turismo lento' ma che corre, sempre più in crescita, e abbiamo la fortuna di avere un territorio meraviglioso".